I nostri battaglioni alpini
a cura di Antonio Cittolin

Monte Berico

Scheda

Costituito dal 6° Reggimento alpini il battaglione Alpini Monte Berico nasce a Recoaro il 1 dicembre  1915  con la costituzione della cp 143 di nuova formazione alla quale saranno aggiunte il 15 marzo 1916 le cp di milizia mobile  93 e 108 (già del btg Vicenza).
Nappina rossa. Il 15 maggio 1916 viene inviato sul Pasubio, dove si sacrifica per contrastare l’avanzata austro-ungarica. Contrattacca il nemico il 25 giugno in Vallarsa .
Nel luglio successivo con una temeraria azione notturna conquista il Dente del Pasubio.
Il 22 ottobre 1917 viene trasferito nella zona del Monte Kukli per arginare l’offensiva nemica. Oppone resistenza alle soverchianti forze nemiche per poi ripiegare sino al Tagliamento e Codroipo successivamente. Il Piave viene attraversato  il 7 novembre,  gli alpini  superstiti con faticose marce si raggruppano a Montegalda (Vi), dove il battaglione viene.
Il battaglione assorbe la 259 cp del disciolto btg “Val Leogra” e partecipa a tutte le azioni di guerra dall’Alta Val Frenzela ai Tre Monti al comando del Magg. Carlo Maria Danioni.
Viene nuovamente impiegato dal 15 giugno al 28 luglio nella seconda battaglia del Solstizio per poi ritornare dall’agosto sull’Altipiano sul Monte Bertiaga.
Nella notte del 31 ottobre 1918 varca il Piave puntando sul Monte Cesen dove le ultime retroguardie nemiche sono messe in fuga.
Nell’immediato dopoguerra è di presidio nella zona di Tolmino sino al 19 agosto 1919 quando viene smobilitato.
Rinasce nel 1942 come 39° Battaglione “Monte Berico” (napp rossa) già XXXIX btg complementi del 9° rgt alpini, formato sulle cp 755, 756 757,inquadrato nel 167° Rgt alpini costiero.
Sciolto all’atto dell’armisitizio.



Nappina: Rossa

Motto: “”

 


Monte Berico