I nostri battaglioni alpini
a cura di Antonio Cittolin

Monte Cervino

Scheda

Il battaglione Alpini Monte Cervino (nappina rossa). viene costituito come battaglione di milizia mobile nel novembre 1915 dal deposito del 4° rgt Alpini.
Alla sua costituzione il battaglione inquadra la sola 133a compagnia, integrata poi a partire dal 1916 dalle compagnie 87a e 103a , cedute dal battaglione alpini Aosta. Primo comandante il Magg. Carlo De Angelis.Dopo un periodo d’addestramento a Tirano nell’aprile 1916 viene schierato sull’Altipiano d’Asiago.Il 15 maggio ebbe il battesimo del fuoco con la 103 cp impegnata in prima linea sulla dorsale di Cima Bisorte e Passo Borcola.Dopo aspri scontri venne sopraffatta ed il Magg De Angelis catturato.Venne sostituito dal Cap. Picco poi dal Magg. Baratta.Anche le altre due compagnie sono pesantemente coinvolte ma riescono a ripiegare in difesa dei Passi Alberghetti ed Ometto.Esaurita la spinta offensiva austro-ungarica, le truppe italiane contrattaccano sul Pasubio, sul Monte Vodice e nella zona del Grappa.Il Cervino partecipa ai combattimenti in Val Caldiera e Val Posina.Alla fine del 1917 ritorna sul fronte dell’Isonzo e sul Vodice.Cade in combattimento il comandante del btg Federico Baudino al quale succede il Magg. Fenoglietto.A metà novembre è schierato in difesa delle Melette di Gallio.Dopo aver respinto numerosi attacchi e subito sanguinose perdite, ritorna nelle retrovie per un periodo di riposo e riordino.E’ quindi impegnato nei combattimenti di Monte Fior e Monte Castelgomberto dove si sacrificano 2/3 del battaglione (30 ufficiali e quasi 1000 alpini).Per le operazioni svolte tra la fine nel 1916 e il 1917 venne assegnata la medaglia d'argento al Valor Militare.Dopo una lunga ricostruzione ritorna sul Pasubio.Rilevato dal btg Aosta, godrà di un periodo di riposo a Recoaro.Il 24 ottobre 1918 è a Fontana Secca in zona Grappa; dopo gli ultimi combattimenti, il 4 novembre è a Mugnai presso Feltre, dove festeggia la fine delle ostilità.
Cessate le necessità della guerra, venne sciolto nel 1919.
Riprese vita nell'inverno del 1940 come Battaglione Sciatori, inquadrando la 1a e la 2a compagnia alpini sciatori . Prese quindi parte alle operazioni di guerra sul fronte Greco Albanese. Per le operazioni svolte su questo fronte venne assegnata la medaglia d'argento al Valor Militare. Nel maggio 1941 viene di nuovo sciolto.
Riprese vita nel novembre del 1942 con due compagnie sciatori e l'80a compagnia armi d'accompagnamento.
Prese parte alla campagna di Russia ove si distinse particolarmente in diverse operazioni. Per le operazioni sul fronte Russo venne assegnata la medaglia d'oro al Valor Militare.
Nel 1943 ritornò in Italia e venne assegnato al XX raggruppamento alpini sciatori, ma non venne impiegato in nessuna operazione bellica.
L'armistizio colse il battaglione in Francia dove venne catturato dalle truppe tedesche  ad eccezione dell'80a compagnia.
Il 1° gennaio 1990 per modifica di denominazione della preesistente compagnia, costituita nel 1964 in Bolzano presso la caserma "Luigi Cadorna",con personale dei disciolti plotoni alpini paracadutisti delle Brigate Alpine, nasce la compagnia alpini paracadutisti Monte Cervino, il 14 Luglio 1996 viene elevata a rango di Battaglione.
Nei primi anni '70 la compagnia è trasferita presso la caserma "Mignone" di Bolzano e nel 1992 presso la "Mercanti" di San Michele Appiano (Bz). La compagnia alpini paracadutisti Monte Cervino viene impiegata nel 1993 in Mozambico.
Il 14 luglio del 1996 la compagnia alpini paracadutisti del 4° Corpo d'Armata Alpino viene elevata al rango di battaglione, assumendo quindi la denominazione di Battaglione Alpini Paracadutisti Monte Cervino,trasferendosi nel contempo presso la caserma "Vittorio Veneto" di Bolzano.
Con decreto del 28 novembre 1996,viene concessa la Bandiera di guerra. Dal 1997 il Monte Cervino viene impiegato in Bosnia, nel 1997 e 1998 partecipa all'operazione Forza Paris. Nel 2002 partecipa alle operazioni contro il terrorismo in Afghanistan. A partire dal 2004 aliquote di personale partecipano alle operazioni in Iraq.
Il 25 settembre 2004 il battaglione entra a far parte del ricostituito 4° Reggimento Alpini Paracadutisti,alle dirette dipendenze del Comando Truppe Alpine. Il reggimento con sede a Bolzano caserma "Vittorio Veneto" è attualmente composto da comando reggimento e battaglione Alpini Paracadutisti Monte Cervino su tre compagnie piu' compagnia comando e servizi.

Compagnie e missioni: Altipiani !916-17; Isonzo 1917; Grappa 1918; Fronte Greco Albanese 1941; Fronte Russo 1942-43; Mozzambico, feb. 19993 - dic. 1994



Nappina: Rossa

Motto: Pista!
Motto Battaglione Alpini Paracadutisti Mone Cervino: “Mai Stack!”

 


Monte Cervino