I nostri battaglioni alpini
a cura di Antonio Cittolin

Monte Matajur

Scheda

Battaglione di milizia mobile costituito in ambito dell'8° Reggimento alpini nel 1915 è isciolto nel 1918. Cmpagnie 110a,156a e 157a. Il 15 aprile, il battaglione, lasciando la sede di S. Vito al Tagliamento, ove si è costituito nell'inverno, parte per la zona d'operazioni; sosta a Nove (4° gruppo) ed ivi completa il suo organico con la 110a compagnia cedutagli dal Cividale. Nel maggio, allo sferrarsi dell'offensiva austriaca sugli altopiani, gli alpini sono chiamati per arginare le fanterie nemiche; accorre il Matajur e portatosi, nella notte sul 18, sull'altopiano di Tonezza, occupa le pendici sud - occidentali di M. Toraro. Sottoposto a vivo tiro d'artiglieria, non cede alla pressione avversaria, ricevendo così il battesimo di fuoco. Operò sul Monte Cengio, sul Monte Novegno, sul Monte Cucco e combattè sul Monte Caprile.
Il Monte Matajur fu sciolto nel febbraio 1918, parte del personale passò al Tolmezzo.

 

 


Nappina:Verde

Motto: “”

 


Matajur