I nostri battaglioni alpini
a cura di Antonio Cittolin

Susa

È stato costituito, alle dipendenze del 4° rgt. alpini, nel 1889 per cambio di de­nominazione del «Susa II» con la 34a, 35a e 36a compagnia. Nel 1908 passò alle dipendenze del 3° rgt, alpini.
Dal novembre del 1912 all'autunno del 1913 prese parte alla Campagna di Libia.
Nel 1914 fu mobilitato e ricevette due compagnie 85a e 102a di milizia mobile che nel 1916 cedette al Moncenisio.
Nella Grande Guerra operò, inizialmente, nel settore di Monte Nero; partecipò agli attacchi contro Santa Maria di Tolmino ed il Vodil; fu in Carnia, sul Grappa, nell'Alta Val Camonica e nella zona del Tonale ; partecipò alla battaglia di Vittorio Veneto.
Nel 1939 fu nuovamente mobilitato e prese parte alle operazioni della 2a Guerra mondiale sul Fronte Occidentale, in Albania e in Montenegro. Nei primi mesi del 1943 il battaglione ricevette una compagnia armi accompagnamento.
Nel settembre 1943 il "Susa" viene sciolto nella zona del Passo Cisa. Il battaglione riprende vita nel 1946 alle dipendenze del 1°Reggimento alpini (poi 4°).
Il «Susa» riprese vita nel gennaio del 1946 alle dipendenze del 4° rgt. alpini.
Nel 1975, sciolto il 4° rgt. alpini, il Susa passa alle dirette dipendenze della Brigata alpina Taurinense.
Nel 1993 il Battaglione viene inquadrato dal ricostituito 3° Reggimento alpini. Il battaglione, che fa parte del Contingente italiano Cuneense della Forza Mobile del Comando Alleato in Europa, attualmente inquadra la 133a compagnia mortai  e le tradizionali compagnie 34a, 35a , 36a .

 



Nappina:Blu

Motto: A brusa suta ‘l Susa"

 


Susa